RESILIENZA E CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO

Home / casi studio / RESILIENZA E CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO
RESILIENZA E CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO

Le Imprese competono in un mercato caratterizzato da cambiamenti radicali e discontinui, in un periodo di continua ridefinizione di obiettivi strategici, che impone un passaggio sempre più rapido dalla creazione della conoscenza e la capacità di metterla in pratica.

L’urgenza di dotarsi della flessibilità necessaria per adattarsi in modo efficace e rapido alle mutate circostanze dell’ambiente è l’istanza principale con cui si confrontano oggi le Organizzazioni d’Impresa.

Oggetto di due giornate di workshop, condotte attraverso la metodologia MAPPS® , presso una delle principali Media Agency italiane, è stata la capacità di far fronte alle imprevedibili, ma ormai tutt’altro che inattese, perturbazioni del contesto.

Come creare le condizioni organizzative per rendere possibile una pronta riconfigurazione delle strutture, delle procedure e dei comportamenti al fine di cogliere le opportunità celate nei processi di cambiamento?

A partire da questo interrogativo, l’intero gruppo manageriale si è cimentato nel tentativo di dare un contenuto pratico, fatto di assunzioni di responsabilità e impegni individuali, al principio guida della flessibilità.

Adattarsi vuole dire fare pulizia di esperienze e pratiche, rassicuranti perché in passato di successo, e adottare nuovi comportamenti, esplorare soluzioni inedite e considerare l’apprendimento un’attitudine e la pratica lavorativa quotidiana il campo di addestramento di quest’unica capacità che può garantire la sopravvivenza della propria Organizzazione.

A partire da questa consapevolezza, il workshop di apprendimento organizzativo ha guidato i partecipanti nell’esplicitazione di un set di action point per abilitare una concreta pratica della flessibilità, fatta di valorizzazione delle occasioni di scambio e di ripensamento delle strutture e delle norme consolidate.